Assemblea permanente

Cnr, protesta dei lavoratori da Firenze a Cosenza

Chiedono all’ente e al governo «il mantenimento del personale precario, l’avvio delle procedure di stabilizzazione e l’apertura di un confronto coi sindacati»

Cnr, protesta del lavoratori da Firenze a Cosenza

Al Cnr di Sesto Fiorentino (Firenze) i lavoratori hanno votato per l’apertura di un’assemblea permanente, per chiedere all’ente e al governo «il mantenimento del personale precario, l’avvio delle procedure di stabilizzazione e l’apertura di un confronto coi sindacati».


L'iniziativa rientra nell’ambito della mobilitazione nazionale del personale del Cnr: analoghe assemblee si sono svolte a Roma,
Pisa, Palermo, Bologna, Sassari e Cosenza. 


A Sesto Fiorentino, scrive la Flc-Cgil in una nota, sono circa cento i lavoratori precari che rischiano il posto per
effetto dei tagli all’ente. Il consiglio d’amministrazione, oggi, ha fatto sapere che convocherà i sindacati entro il 5 dicembre. «In questo Paese c'è un terribile bisogno di riconoscere attenzione e valore alla ricerca - lamenta Stefano Bernabei (Flc-Cgil) - si parla di lavoratori molto qualificati che a ogni scadenza di contratto sono in bilico. L’assemblea permanente a Sesto Fiorentino durerà finché non arriveranno risposte, la mobilitazione continua».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Racconta il Sud a diciassette anni

Racconta il Sud a diciassette anni

di Virgilio Squillace