Malvito

Pista sugli argini del fiume Esaro, 4 denunciati

Intervento dei carabinieri. L'accusa è di deturpamento di bellezze naturali

Pista sugli argini del fiume Esaro, 4 denunciati

I carabinieri di Malvito insieme a quelli forestali di Fagnano Castello hanno denunciato 4 persone per reati in materia ambientale, deturpamento di bellezze naturali e furto aggravato. Si tratta degli amministratori di 3 società operanti nel settore agricolo e movimento terra ed il proprietario di un terreno.

I militari avrebbero accertato che tra maggio 2016 e novembre 2017, i mezzi delle 3 società avrebbero deturpato, a ridosso delle località Macchie di Santa Caterina Albanese e località Pauciuri di Malvito, il corso del fiume Esaro distruggendo gli argini per creare una pista transitabile senza alcuna autorizzazione.

Il passaggio di mezzi pesanti e cingolati ha causato, secondo l'accusa, una modifica sostanziale dell'alveo, sottoposto a vincolo paesaggistico, per abbattere i costi di gestione dei lavori agricoli eseguiti dalle stesse aziende. Scoperti, inoltre, lavori di sbancamento, raccolta, trasporto e commercio di inerti senza autorizzazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Racconta il Sud a diciassette anni

Racconta il Sud a diciassette anni

di Virgilio Squillace