Tra viale Parco e via Popilia

Combustione rifiuti, sequestrata area a Cosenza

Rogo rese aria irrespirabile e rilasciò sostanze tossiche

Combustione rifiuti, sequestrata area a Cosenza

Un'area edificabile di circa 7 mila metri quadri ubicata a Cosenza tra viale Parco e via Popilia di proprietà di una società immobiliare è stata sequestrata dai carabinieri forestali per illecita combustione di rifiuti. Il sequestro è stato disposto dal gip del Tribunale di Cosenza su richiesta della Procura della Repubblica.


L'area, del valore commerciale di circa quattro milioni di euro, è stata oggetto, nel maggio scorso, di un intervento dei militari durante il quale l'amministratore di una società immobiliare e alcuni suoi collaboratori stavano procedendo alla combustione di rifiuti depositati in modo incontrollato sul suolo.

Il rogo, i cui responsabili vennero identificati e denunciati, fece sprigionare una densa colonna di fumo che interessò una vasta area della città rilasciando anche sostanze altamente inquinanti e tossiche.
Le fiamme, in quella circostanza, vennero spente dai vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi