Cariati

Cadavere nel bagagliaio, si cerca un quarto uomo

Vittima trovata domenica scorsa, è un lituano. Fermate due donne e un uomo.

Il cadavere nel bagagliaio ha un'identità "scomoda"

I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno eseguito un provvedimento di fermo, emesso dalla Procura di Castrovillari, nei confronti di due cittadine ucraine ed un uomo lituano per l'omicidio di Yuriy Zinchenko, il cui cadavere è stato trovato domenica scorsa nel bagagliaio di una vettura sul lungomare di Cariati.

L'uomo, che fungeva da intermediario nel collocare al lavoro di badanti o negli esercizi pubblici del crotonese cittadini stranieri, in particolare dell'Est-Europa, secondo quanto emerso dalle indagini condotte sino ad ora, sarebbe stato ucciso per un contrasto di natura economica sorto nell'ambito della sua attività. I particolari saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma alle 11 al Comando provinciale carabinieri di Cosenza alla presenza del Procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi