corigliano

Mangiano il cibo del buffet e finiscono al pronto soccorso

Il caso è stato segnalato all’Asp che ha predisposto una serie di controlli. Si sospetta un'intossicazione alimentare

Mangiano il cibo del buffet e finiscono al pronto soccorso

Giornata piena, nella mattinata di mercoledì scorso, per i sanitari in forze al pronto soccorso del “Guido Compagna” i quali sono stati impegnati nel prestare assistenza a circa dieci persone, vittime probabilmente di una intossicazione. Il dato, chiaramente, è in via di accertamento da parte dell’Asp a cui l’episodio è stato segnalato. Le persone erano ospitate presso una struttura ricettiva del territorio comunale e, secondo i loro racconti, avrebbero consumato tutti lo stesso cibo che la struttura serve giornalmente su un buffet. A destare maggiore allarme è stata anche la circostanza che altre persone ospiti, si sono recate presso il pronto soccorso del “Giannettasio” di Rossano con le stesse sintomatologie legati a disturbi gastrointestinali. Mentre è stata richiesta anche la presenza di un pediatra proprio dalla struttura ricettiva allo scopo di prestare soccorso ad alcuni bambini che presentavano gli stessi sintomi. Tali circostanze hanno naturalmente destato un forte allarme, che ha portato i sanitari a segnalare agli uffici competenti del dipartimento di igiene e profilassi l’episodio ed avviare, contestualmente, anche le indagini relative ad una ricognizione generale che possa portare a capire le cause scatenanti di questa epidemia. Dopo avere appurato la gravità dei fatti, visto anche il gran numero delle persone coinvolte, sono scattati dei sopralluoghi presso la struttura dove risiedevano i turisti rimasti, forse, intossicati. Secondo indiscrezioni sembra che la struttura in questione, molto rinomata per la serietà dei proprietari ed apprezzata, dai controlli sanitari effettuati non abbia evidenziato nessuna irregolarità. Come da prassi tutte le provviste in dispensa sono state sostituite e, dal buffet da cui si sono serviti le persone che hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari, sembra siano stati prelevati dei campioni per effettuare delle analisi specifiche. In corso anche analisi sulle acque del mare del tratto antistante la struttura e l’acqua della piscina. Accertamenti doverosi anche perché è necessario trovare la causa che ha portato quella che potrebbe essere si una intossicazione alimentare, ma che chiaramente potrebbe avere una matrice differente. Infatti i batteri che hanno provocato il malessere, potrebbero essere stati contratti anche nell’acqua del mare o nel corso dei bagni in piscina o ancora nell’acqua potabile. Non si esclude neanche che possa trattarsi del classico contagio del virus gastrointestinale o qualche epidemia di salmonella, magari contratta con una sola porzione di maionese servita compromessa dall’eccessivo caldo questi giorni. Per il momento solo ipotesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi