CASSANO ALLO JONIO

Sequestrato depuratore laghi di Sibari

E' stato eseguito dalla task force coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta da Eugenio Facciolla, in attuazione del "Protocollo di collaborazione in materia ambientale"

Sequestrato depuratore laghi di Sibari

É stato sequestrato il depuratore dei Laghi di Sibari, a Cassano allo Jonio. Il sequestro è stato eseguito dalla task force coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta da Eugenio Facciolla, in attuazione del "Protocollo di collaborazione in materia ambientale". Già nei giorni scorsi la stessa task force, sempre nel territorio di Cassano, aveva posto sotto sequestro il depuratore della frazione "Bruscata Grande" a causa del malfunzionamento dell'impianto. Il sequestro del depuratore dei Laghi di Sibari é stato deciso dopo che il personale della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro e della sezione operativa navale della Guardia di finanza, nel corso di un sopralluogo, hanno accertato la presenza in ingresso nell'impianto di liquidi di colore nero, probabilmente idrocarburi, e altro materiale la cui natura é in corso di accertamento, che viene sversato direttamente nel mare attraverso il Canale degli Stombi. I componenti della task force, dai primi controlli effettuati durante l'intera giornata di ieri, hanno rilevato che i materiali che arrivano nell'impianto non sono fanghi, né residui di fognatura. L'ipotesi é che possa trattarsi di materiale inquinante che non viene smaltito e una volta finito nella rete fognaria si riversa in mare. Per tale motivo sul posto è intervenuto anche personale dell'Arcapal che ha effettuato una serie di controlli. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi