COSENZA

Scoperti da Gdf nove operai "in nero"

Verbali e sanzioni per cinque imprese di costruzioni

Guardia di Finanza

La Guardia di finanza di Cosenza ha scoperto nella zona dell'Alto Tirreno nove operai occupati "in nero" al lavoro in alcuni cantieri per conto di cinque società impegnate nella realizzazione e ristrutturazione di abitazioni utilizzate come seconde case o per le vacanze estive. I finanzieri, nel corso di controlli sul territorio, hanno riscontrato le violazioni e redatto verbali con sanzioni che vanno da 1.500 a 9 mila euro per ciascun lavoratore irregolare che abbia superato i 30 giorni di impiego effettivo. Le società controllate, inoltre, sono state diffidate alla regolarizzazione delle inosservanze riscontrate entro i termini previsti mentre i lavoratori riconducibili alle imprese individuate dovranno essere assunti per almeno 3 mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Cade da sei metri, morto operaio

Cade da sei metri, morto operaio

di Luigi Michele Perri