Nel Cosentino

Pensionato sparito nel nulla:
si teme la rapina finita male

Ricerche senza sosta nei boschi di San Fili

Pensionato sparito nel nulla Si teme la rapina finita male

San Fili

Un mistero sempre più fitto avvolge la scomparsa di Damiano Oriolo, il pensionato originario di Lappano sparito nel nulla ormai da dieci giorni. Anche ieri le ricerche del 78enne si sono concentrate nelle impervie aree boschive che ricadono nel comune di San Fili, piccola località che segna idealmente il confine tra l’hinterland di Cosenza e il litorale tirrenico bruzio. Proprio lì, in bilico davanti a un dirupo, è stata rinvenuta la Opel Astra grigia del pensionato. Un ritrovamento più che preoccupante: l’auto, oltre ad essere a un passo dal precipizio, aveva una portiera aperta e le chiavi erano regolarmente inserite nel cruscotto. Del signor Oriolo, però, nessuna traccia.

Neanche i cani molecolari della polizia, arrivati proprio nelle ultime ore a San Fili, sono finora riusciti a fiutare la pista giusta per scoprire cosa sia realmente accaduto al 78enne. Forze dell’ordine, vigili del fuoco e volontari della Protezione civile le stanno provando tutte per venire a capo di questo enigma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

L'inferno di notte

L'inferno di notte

di Rocco Gentile