rocca imperiale

Cranio umano pescato in mare, indagano i carabinieri

Scattate le indagini per risalire all'identità dell'uomo, forse si tratta di un uomo scomparso a ottobre scorso vicino Matera

"Canalone dei veleni", scatta l'ispezione

Un cranio umano è stato rinvenuto da alcuni pescatori nel corso di una battuta di pesca nelle acque antistanti Tocca Imperiale, nell'alto Ionio Cosentino. I pescatori, nel tirare a bordo le reti, si sono accorti che tra i pesci vi era anche un cranio. Immediatamente hanno allertato la capitaneria di porto di Corigliano e i carabinieri della compagnia di Corigliano. I militari hanno atteso in porto l'arrivo del peschereccio. Le indagini mirano a ricostruire i collegamenti con le denunce di persone scomparse negli ultimi tempi. Tra le tante ipotesi valutate dai militari vi è quella che possa trattarsi di un uomo scomparso a ottobre scorso in provincia di Matera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi