Amantea

Pagano merce
con assegno rubato

Due venditori ambulanti sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai carabinieri

Pagano merce con assegno rubato

Hanno acquistato migliaia di bombolette di stelle filanti ma una volta ricevuta la merce hanno pagato con un assegno rubato. Due venditori ambulanti di 55 anni sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai carabinieri di Amantea in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare per truffa aggravata, ricettazione aggravata e sostituzione di persona aggravata. Le indagini dei carabinieri di Amantea e della Compagnia di Paola coordinate dal pm di Paola Anna Chiara Fasano, sono partite il 31 gennaio scorso ad Amantea, dopo che una ditta ha ricevuto un'ordinazione per migliaia di bombolette di stelle filanti scoprendo poi che il pagamento era avvenuto con un assegno rubato. I carabinieri hanno ritrovato il materiale il giorno stesso e poi sono risaliti ai due che si sarebbero resi autori di altri episodi vendendo poi la merce ottenuta. I carabinieri hanno anche sequestrato altri assegni rubati e circa 3600 bombolette di stelle filanti. Il giro di truffe finora scoperto ammonta a circa 30.000 euro. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Acciuffata la coppia killer

Acciuffata la coppia killer

di Vinicio Leonetti