Rende

"Le mafie corrompono di più"

L'analisi della presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi, intervenuta all'Università. Sulla fattibilità del Ponte sullo Stretto ha detto di valutarla in relazione alle altre urgenze del Paese

Rosi Bindi

Le mafie sparano meno, ma corrompono di più. La corruzione è l'arma privilegiata della 'ndrangheta e delle nuove mafie, che per altro viene praticata senza ricorrere a metodi intimidatori o violenti, quindi combattere la corruzione significa combattere anche la criminalità organizzata". Lo ha detto Rosy Bindi, presidente della Commissione parlamentare antimafia, all'università della Calabria a Rende, a margine del convegno su "Corruzione e criminalità organizzata: una sfida europea". "La guerra non è vinta - ha aggiunto - ma il nemico è stato ridimensionato grazie alle leggi e al lavoro dei magistrati e delle forze dell'ordine. L'Italia si è attrezzata con una legislazione rigorosa, l'Europa meno di noi e per questo le mafie migrano. Siamo stati di recente come Commissione in Canada e Toronto è un'altra capitale della 'ndrangheta. Lì si fanno affari ma non ci sono leggi per perseguirli, abbiamo addirittura problemi per assicurarci i latitanti. Quindi, se non ci sono strumenti globali come la mafia se li è dati, sarà sempre più complicato combatterli". 

"Il ponte sullo Stretto è una scelta che va valutata sull'opportunità e la fattibilità in rapporto alle altre urgenze del Paese. Per quanto riguarda le infiltrazioni mafiose è evidente che serve una forte vigilanza, ma serve per tutte le grandi opere e serve oggi per la ricostruzione post terremoto, come è servita per l'Expo. Serve per tutti gli appalti pubblici e privati. Il Paese non si deve fermare per la paura delle infiltrazioni, le opere vanno fatte se sono necessarie". Lo ha dichiarato Rosy Bindi, Presidente della Commissione parlamentare antimafia, a Rende a margine del convegno dal titolo 'Corruzione e criminalità organizzata: una sfida europea'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi