COSENZA

Sgarbi si dimette, il sindaco lo stoppa

Botta e risposta tra il critico d'arte e il primo cittadino che lo conferma come assessore.

Nella giunta Occhiuto Sgarbi e padre Fedele

"Non avendo ancora avuto gli strumenti per agire, rimetterò il mandato di assessore nella mani del sindaco". Lo ha annunciato sul suo profilo Facebook Vittorio Sgarbi in relazione alla carica di assessore al centro storico di Cosenza.

"Per il centro storico stiamo lavorando molto bene su progetti di lungo respiro e continueremo a farlo insieme. Il contributo dell'assessore Vittorio Sgarbi è importante in questa fase, e può essere determinante per il centro storico in una prospettiva di concreto rilancio". Nessun commiato, al momento, tra il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ed il suo delegato alla parte antica di Cosenza. Occhiuto tiene a precisare alcuni passaggi in merito alle dichiarazioni sui social network delle dimissioni paventate dal critico d'arte. "In virtù di questa premessa sulla nostra collaborazione - aggiunge - invito Sgarbi a restare in Giunta. Certo, se qualcuno pensa che il ruolo che intendevo per il professor Sgarbi potesse essere quello di occuparsi delle buche e della rottura delle reti fognarie nel Centro storico, ha sbagliato i termini del confronto. Lo ribadisco: Vittorio Sgarbi sta lavorando efficacemente su progetti lungimiranti sui quali realmente e concretamente potrà esserci una prospettiva di valorizzazione e di rilancio del nostro centro storico. Colgo l'occasione per ringraziarlo dell'ottimo lavoro che sta svolgendo in termini di idee e di programmazione, oltre che di promozione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi