Scalea

Si tuffa nel fiume
alla vista dei militari

Un incensurato di 23 anni residente a Cetraro accusato di coltivare una piantagione di marijuana

Si tuffa nel fiume alla vista dei militari

Ha tentato di sfuggire ai carabinieri gettandosi nelle acque del fiume Lao, ma è stato ugualmente fermato in un cannetto e posto agli arresti domiciliari con l'accusa di coltivare una piantagione di marijuana. E' accaduto a Scalea. I carabinieri di Scalea e quelli della Compagnia, hanno individuato la piantagione, composta da 230 arbusti, occultata in un canneto. Nel successivo servizio di osservazione, i militari hanno notato l'uomo, un incensurato di 23 anni residente a Cetraro, entrare nella piantagione con un seghetto, probabilmente per iniziare la raccolta. Alla vista dei militari l'uomo ha tentato la fuga ma è stato raggiunto. I carabinieri hanno trovato anche 40 chili di marijuana già essiccata. Se messa in vendita la droga avrebbe fruttato circa 500 mila euro. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi