Cosenza


Telecamere nelle zone a traffico limitato

Si sta completando in alcune traverse di via 24 Maggio e via Montesanto l’installazione dei sistemi di sorveglianza. Gli impianti entreranno in funzione a breve, dopo un periodo di prova i trasgressori saranno sanzionati

Telecamere nelle zone a traffico limitato

Traverse di via 24 Maggio e via Montesanto vietate definitivamente alle automobili. Fatta eccezione per quelle dei residenti che dimostreranno di dovere utilizzare assolutamente gli accessi per recarsi nei loro garage. Diventeranno a tutti gli effetti Ztl, zone a traffico limitato. Sono in via di completamento i lavori di installazione di pali e telecamere all’imbocco della maggior parte delle traverse che collegano via 24 Maggio e via Montesanto con l’isola pedonale di corso Mazzini.

I soli cartelli di divieto installati dopo l’istituzione delle Ztl non sono bastati a evitare l’accesso dei veicoli cosicchè specie nelle ore di punta le traverse si trasformano in punti dove parcheggiare l’auto per poi recarsi a fare shopping o sbrigare pratiche nei vari uffici. I vigili sono costretti a compiere frequenti blitz con o senza street control multando gli automobilisti che hanno varcato la soglia delle Ztl. Una lotta comunque impari considerato che nella nostra città non ci sono le Ztl da controllare. L’amministrazione comunale affrontando una spesa non indifferente, per “bonificare“ il centro cittadino e proteggere l’isola pedonale, ha così deciso di adottare un provvedimento più efficace. Già utilizzato in altre città d’Italia, grandi e piccole. E così a breve le telecamere sorveglieranno gli ingressi delle traverse trasformate in zone a traffico limitato. I trasgressori saranno immediatamente immortalati, senza alcuna contestazione da parte degli agenti della polizia municipale, l segnalazione finirà direttamente negli uffici del Comando in via Bendicenti, per la gestione di prassi.

È previsto un mese di sperimentazione, fa sapere il comandante della polizia municipale, per dare l’opportunità agli utenti di abituarsi al nuovo sistema di controllo.

«Le telecamere saranno perfettamente funzionanti», aggiunge Scaramuzzo, «ma non scatteranno sanzioni per i trasgressori. Controlleremo tutto quello che avverrà nelle Ztl senza però prendere alcun provvedimento. Durante il periodo di prova verificheremo soprattutto se il sistema funziona».

Per i residenti sono previste delle autorizzazioni in base al regolamento. Dovranno naturalmente carte alla mano dimostrare di possedere un garage. I furbi saranno severamente puniti. Nessuno potrà più sfuggire ai controlli: senza autorizzazione scatterà la multa. Se la targa non corrisponderà a quella segnalata fioccheranno le sanzioni.

Ma dove saranno installate le telecamere? Tredici le Zone a traffico limitato che a breve saranno sorvegliate dalle telecamere. Si parte dal versante di via 24 Maggio dove la prima Ztl che si incontra è quella di via Conforti (ex via Isonzo), fino all’incrocio di via Montesanto. Questo significa che una volta entrata in funzione la telecamera, i veicoli provenienti da viale Mancini potranno svoltare solo a destra, verso via 24 Maggio, oppure proseguire verso viale Trieste: via Conforti sarà interamente trasformata in Ztl per cui spariranno anche i parcheggi a pagamento: i posti auto disponibili saranno destinati soltanto ai residenti in possesso di autorizzazioni. Altre Ztl su via 24 Maggio: via Paul Harris, via del Tembien, via Giuliani, via Galliano, via Neghelli, via Cesare Marini, via Macallè. Dalla parte opposta, niente più auto su via Miceli, dall’incrocio di viale Alimena fino a via Luigi Maria Greco, piazza Scura-via Arabia (l’area dove si trovano le fontane artistiche). Infine, su via Montesanto, sotto controllo via Tagliamento (alle spalle della Prefettura), via Adige e via Piave, fin all’incrocio di via Trento (i veicoli provenienti da via Montesanto o dalle traverse a valle di via Veneto potranno percorrere il tratto di via Piave fino all’incrocio di via Trento e svoltare a destra per raggiungere viale Trieste. Non si potrà più procedere insomma verso i “Due Fiumi”.

Naturalmente, l’impiego delle telecamere nelle Ztl non fermerà l’attività degli agenti della polizia municipale. Con o senza auto munita di street control le vie cittadine continueranno ad essere sorvegliate assiduamente. Ieri mattina pattuglie della Municipale hanno presidiato le zone più a rischio (piazza Europa, viale Alimena) e quelle dove nonostante i cartelli di divieto (via Zara) si continua a parcheggiare liberamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi