Rende

"Mio figlio è malato
aiutatemi"

Il giovane ha diciotto anni e vive insieme ai genitori e all’anziana nonna. Soffre di una forma di psicosi ed assume dei farmaci sotto controllo medico. “Ma, in alcuni momenti diventa intrattabile e devo stare attento perché fa male a mia madre che ha novanta anni e a mia moglie”

violenza

“Non so come gestire mio figlio che è malato psichiatrico”.

“ Sono disperato e chiedo l’aiuto delle istituzioni.” E’ l’appello lanciato da Fausto Presta. L’uomo, operatore ecologico, abita a Rende. “ Non basta- dice- l’aiuto dei servizi sociali”. Il giovane ha diciotto anni e vive insieme ai genitori e all’anziana nonna. Soffre di una forma di psicosi ed assume dei farmaci sotto controllo medico. “Ma, in alcuni momenti diventa intrattabile e devo stare attento perché fa male a mia madre che ha novanta anni e a mia moglie”.

Il ragazzo – racconta il padre- fino allo scorso mese di marzo è stato ospite di una comunità terapeutica a Catanzaro. Poi il tribunale ha deciso che Giuseppe aveva bisogno di una struttura specializzata, che ancora non è stata trovata. Intanto, Giuseppe è tornato a casa.

“La mia famiglia è sola con un problema troppo grande”- denuncia l’operatore ecologico e conclude  “Ci sentiamo abbandonati”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi