Santa Maria del Cedro

Prodotti ittici
in cattivo stato

Il gestore di una pescheria denunciato a piede libero dai carabinieri della Compagnia di Scalea e dai militari del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Cosenza

Alimenti mal conservati, denunciato ambulante

Aveva messo in vendita prodotti ittici in cattivo stato di conservazione giudicati non idonei al consumo umano. Il gestore di una pescheria di Santa Maria del Cedro è stato denunciato, in stato di libertà, dai carabinieri della Compagnia di Scalea e dai militari del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Cosenza, per inottemperanza della disciplina igienica. I militari hanno anche sequestrato 90 chilogrammi di pesce. Secondo quanto rilevato dai carabinieri, nel corso di un controllo, la merce risultava essere esposta all'aria aperta senza alcuna protezione e totalmente esposta agli agenti inquinanti. Per il titolare dell'esercizio, a seguito delle carenze riscontrate, è stata disposta la sospensione dall'attività. Nell'ambito delle attività, inoltre, i carabinieri hanno anche elevato delle contravvenzioni ad autisti sorpresi a trasportare i prodotti ittici lungo il litorale tirrenico senza le previste autorizzazioni igienico-sanitarie. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi