Rossano (Cs)

Indennità a falsi braccianti, 287 denunce

Operazione della Gdf. Danni a casse Inps per oltre 650 mila euro

Indennità a falsi braccianti, 287 denunce

Duecentottantasette persone, tra falsi braccianti e il rappresentante legale di un'azienda, sono state denunciate per truffa ai danni dello Stato e falso dagli uomini della Compagnia della Guardia di finanza di Rossano. Le indagini, coordinate dalla Procura di Castrovillari, hanno portato alla luce una frode ai danni dell'Inps con la creazione di assunzioni fantasma che ha provocato un danno alle casse dell'erario per 650 mila euro.
L'impresa, secondo quanto emerso dalle indagini, ha presentato all'Inps falsi documenti relativi al 2012 ottenendo la liquidazione di somme per indennità di disoccupazione e malattia per 600 mila euro e per maternità per 60 mila euro.
All'Istituto di previdenza sono state denunciate oltre 18 mila false giornate lavorative che sarebbero state effettuate su terreni di cui l'azienda non aveva avuto la disponibilità. I finanzieri hanno rilevato che a beneficiare delle indennità sarebbero anche persone con precedenti o con forti connessioni con la criminalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi