Nel Cosentino

Truffa Inps con 328 assunzioni fantasma

Truffa Inps con 328 assunzioni fantasma

Una truffa all'Inps da 900 mila euro messa in atto con assunzioni fantasma, è stata scoperta dai finanzieri del Gruppo di Sibari. Dalle indagini, coordinate dalla Procura di Castrovillari, è emerso che il titolare di una società agricola ha denunciato l'assunzione di 343 operai a tempo determinato per 26.000 giornate lavorative, di gran lunga superiore all'effettivo fabbisogno ricostruito che è risultato essere di "sole" 1.600 giornate. La società ha inizialmente denunciato un fabbisogno di 1.900 giornate lavorative e, successivamente ha comunicato un maggiore fabbisogno. Variazioni respinte dall'Inps. Nonostante il rifiuto, però, il titolare della ditta ha inoltrato denunce trimestrali di utilizzo di manodopera comunicando l'impiego dei 343 operai a tempo determinato per 26.458 giornate lavorative.
Dagli accertamenti è emerso che solo 15 dei 343 dipendenti avevano svolto attività lavorativa. I restanti 328 lavoratori sono risultati di fatto inesistenti, ma beneficiari di indennità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi