Rende

Donna 56enne travolta
e uccisa da un’auto

Tragico incidente nella notte tra giovedì e ieri a Cancello Magdalone. Il 34enne alla guida d’una Fiat Bravo s’è subito fermato ma risulta comunque indagato per omicidio stradale

Donna 56enne travolta  e uccisa da un’auto

Torna a macchiarsi di sangue la strada provinciale che collega il territorio di Rende a quello di Montalto Uffugo. Ancora una volta questo tratto viario diventa luogo di morte a causa di incidenti. Travolta da un’auto nella notte tra giovedì e ieri una donna di 56 anni, uccisa in via Colombo, nei pressi di Cancello Magdalone, a Settimo di Rende. L’impatto tra il veicolo, una Fiat Bravo, condotta da un uomo di 34 anni, residente a Rende, e la vittima, Maria Francesca Garritani, anch’essa di Rende, è stato violentissimo, tanto da risultare fatale per la donna. Era da poco passata la mezzanotte quando, per cause ancora in corso di accertamento, si è verificato il sinistro mortale. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna si trovava a quell’ora in zona Cancello Magdalone, intenta a camminare ai limiti della carreggiata, e probabilmente si stava accingendo ad attraversare la strada, quando la macchina la ha investita in pieno. L’uomo, infatti, che era alla guida e stava percorrendo il lungo rettilineo di via Colombo, trovandosi di fronte la cinquantaseienne non è riuscito ad evitarla. Un urto così violento che ha fatto sbalzare la donna a qualche metro di distanza.

Lo stridio dei freni, il boato dell’impatto e il rumore di lamiere accartocciate, avvertiti da chi si trovava in zona, hanno fatto subito presagire quanto di grave fosse accaduto. In molti si sono riversati per strada, tra attimi di forte concitazione, durante i quali le condizioni della vittima sono apparse da subito gravi e disperate. Testimoni accorsi raccontano di scene raccapriccianti e strazianti e della donna dal corpo martoriato e quasi esamine. Il conducente dell’auto si è subito fermato ed è sceso dal mezzo per prestare aiuto, scosso nel rendersi conto dell’immane tragedia. Scattati i soccorsi, sul luogo dell’incidente sono giunti tempestivamente i sanitari del 118, insieme ai carabinieri della Compagnia di Rende, guidati dal maggiore Luigi Miele. Nessun intervento è servito, però, a salvare la vita alla donna che è spirata poco dopo essere stata investita, a causa dei numerosi traumi riportati. Il personale medico, infatti, nonostante il disperato tentativo di rianimare la donna, ne ha poi constatato il decesso.

Il tratto stradale, teatro della tragedia, è stato transennato e chiuso al traffico per qualche ora per permettere agli inquirenti di effettuare i rilievi necessari alla ricostruzione esatta della dinamica. L’uomo al volante dell’auto, così come procedura, è stato sottoposto al test per misurare i valori alcolemici e tossicologici presenti nel sangue che ha dato esito negativo. Spetterà alle indagini far luce, adesso, sull’accaduto mentre il giovane è stato comunque iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio stradale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi