cosenza

Sequestrato a un ambulante mezzo quintale di pesce

I controlli dei finanzieri hanno portato all'operazione di stamattina. Il pesce, conservato in pessime condizioni igienico-sanitarie, era potenzialmente pericoloso per i consumatori.

Sequestrato a un ambulante mezzo quintale di pesce

La Guardia di finanza di Cosenza ha sequestrato oltre mezzo quintale di pesce di varie tipologie risultato nocivo per la salute. Il pesce era detenuto da un venditore ambulante in pessime condizioni igienico-sanitarie risultando così potenzialmente pericoloso per i consumatori. Il pesce era in parte contenuto in cassette poste sulla strada e quindi a contatto con i gas di scarico delle automobili ed in parte conservato in un furgone privo di cella frigorifera. Il prodotto ittico, inoltre, era privo della necessaria documentazione sanitaria e dell'etichettatura per la tracciabilità prevista dalla legge. Il commerciante che ne era in possesso era anche sprovvisto della licenza commerciale obbligatoria per la vendita. In base ai successivi accertamenti, eseguiti con l'ausilio dei veterinari, il pesce é stato sequestrato e distrutto. Il venditore ambulante é stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cosenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi