cosenza

Prova uno scippo e
si rompe il braccio, arrestato

Ha cercato di scippare la borsa ad una donna, facendola cadere e procurandole delle lesioni, ma allo stesso tempo è caduto a sua volta lussandosi una spalla, fratturandosi l'omero e venendo poi arrestato dalla polizia

questura cosenza

 É accaduto a Cosenza, dove la squadra mobile ha arrestato, in esecuzione di un provvedimento restrittivo ai domiciliari emesso dal gip per tentata rapina, Carmine Longo, 39 anni, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, secondo l'accusa, il 2 aprile scorso in piazza Bilotti, prima ha seguito una signora e poi, nel tentativo di scipparle la borsa, l'ha fatta cadere a terra trascinandola per qualche metro e procurandole una contusione. La resistenza della donna ha causato la rottura del manico della borsa e, per il contraccolpo, anche la caduta dello scippatore. Grazie alla testimonianza di alcune persone intervenute per soccorrere la donna, tra le quali un vigile urbano libero da servizio, gli investigatori sono risaliti a Longo, che è stato individuato vicino alla sua abitazione dopo che si era fatto medicare in ospedale per una frattura all'omero e la lussazione della spalla sinistra. L'uomo è stato poi riconosciuto dalla vittima che ne aveva già descritto le fattezze fisiche. Gli indizi e le testimonianze raccolte dalla Squadra mobile hanno quindi portato all'arresto, eseguito oggi pomeriggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi