CATANZARO

Teste a Pm, boss a incontro elettorale con Sandro Principe

In particolare, l'imprenditore ha raccontato che, in occasione delle elezioni regionali del 2010, ci fu un incontro elettorale con l'esponente del Pd.

Voto scambio,  arrestati 5 politici

Sandro Principe

Le dichiarazioni di un imprenditore cosentino sono agli atti dell'inchiesta della Dda di Catanzaro sul "Sistema Rende". In particolare, l'imprenditore ha raccontato che, in occasione delle elezioni regionali del 2010, ci fu un incontro elettorale con l'esponente del Pd Sandro Principe al quale partecipò Adolfo D'Ambrosio, quest'ultimo ritenuto dagli inquirenti il presunto boss della cosca della 'ndrangheta dei Lanzino. Il testimone, sentito alla fine del 2015 dal sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Pierpaolo Bruni, raccontò di avere assistito direttamente nel maggio 2010 a un incontro elettorale tenuto da Principe nel bar Colibrì (locale gestito dalla moglie D'Ambrosio) per presentare il suo programma. Nel corso dell'incontro, secondo quanto riferito dall'imprenditore, sarebbe intervenuto proprio D'Ambrosio il quale avrebbe invitato i partecipanti a votare per Principe. Intanto, si attende a breve la decisione del gip di Catanzaro Carlo Saverio Ferraro sulla richiesta di revoca dei domiciliari avanzata dai difensori degli esponenti politici coinvolti nell'inchiesta durante gli interrogatori di garanzia. (A.A.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi