Cosenza

Assalto a portavalori
Scattano due arresti

Fermati nella notte dalla squadra mobile i presunti autori della rapina al Brico Center di Zumpano che fruttò poco più di 100 mila euro. Ora caccia ai basisiti

Assalto a portavalori Scattano due arresti

Niro e Fortunato

Dopo l'arresto dei due presunti autori della rapina al furgone portavalori compiuta a Zumpano nel dicembre 2015 ora, gli agenti della squadra mobile di Cosenza, stanno cercando di individuare i basisti. E' quanto emerso nel corso della conferenza stampa svoltasi negli uffici della questura di Cosenza per illustrare gli esiti delle indagini che hanno portato all'arresto di Antonio Fortunato, 47 anni e Massimo Niro, 49 anni. Il questore di Cosenza, Luigi Liguori ha evidenziato che "i due arrestati non sono calabresi, quindi è impensabile che abbiano operato soli, sicuramente ci sono dei basisti della zona. Il passo successivo è capire quali sono i loro contatti". I due presunti rapinatori sono stati individuati attraverso una serie di accertamenti relativi ai tabulati telefonici ed al transito sull'autostrada Salerno - Reggio Calabria. Gli agenti della squadra mobile hanno eseguito l'arresto di Niro in Lombardia, mentre Fortunato era già in carcere arrestato qualche giorno fa tra Lamezia e Girifalco per detenzione di armi. "Si tratta - ha detto il capo della squadra mobile di Cosenza, Giuseppe Zanfini - di rapinatori professionisti, già noti alle forze dell'ordine per reati specifici. Sono entrambi lombardi di origine campana. Siamo partiti da una parziale parte della targa memorizzata da un poliziotto presente sul posto al momento della rapina. Abbiamo ricostruito il tragitto dell'auto e siamo risaliti ai due soggetti. Le indagini però non si fermano". (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi