Cosenza

Bimba muore soffocata: indagini vicine a una svolta

ospedale generico

Sarebbe stata soffocata la bambina di sette mesi morta a Cosenza. E' quanto è emerso dalle indagini che vengono condotte dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza. La bambina, che si chiamava Marianna, sarebbe stata soffocata premendole sul viso un cuscino. Le modalità della morte della bambina, comunque, sono ancora al vaglio degli investigatori, che stanno sentendo, a tale scopo, il padre ed altri familiari della piccola.

Il padre della bambina di sette mesi morta a Cosenza, Francesco Luberto, la nonna della piccola e la badante dell'anziana sono stati condotti nella sede del Comando provinciale di Cosenza dei carabinieri per essere sentiti dal pm che coordina le indagini. Al momento della tragedia, la madre, Giovanna Leonetti e la bambina si trovavano al primo piano dello stabile, su tre livelli, in via Molinella, nel centro storico di Cosenza, dove la famiglia abitava. In casa, al terzo piano, c'erano anche la nonna della piccola insieme alla badante. A dare l'allarme sarebbe stato il padre della bambina. I carabinieri, dopo essere giunti sul posto, hanno effettuato un sopralluogo nella casa rilevando gli elementi di interesse investigativo da riferire al pm di turno della Procura della Repubblica titolare dell'inchiesta.

Tutti i dettagli nell'edizione di domani in edicola

Cosenza CS, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi