COSENZA

Sequestrati vestiti e maschere di carnevale

Gli articoli sono risultati potenzialmente pericolosi poiché gli acquirenti, indossandoli, sarebbero stati esposti al rischio di contrarre infezioni cutanee e/o altre malattie dermatologiche.

Sequestrati vestiti e maschere di carnevale

Maxi sequestro di maschere di carnevale in Calabria. I finanzieri del Comando provinciale di Cosenza hanno sequestrato oltre 500.000 maschere e vestiti destinati alla vendita, carenti dei contenuti informativi e pericolosi per il consumatore. L'operazione, denominata China-Carnival, ha portato ad individuare società gestite da soggetti di nazionalità cinese che vendevano articoli di carnevale pericolosi provenienti dall'area asiatica. I finanzieri hanno individuato migliaia di capi ed accessori d'abbigliamento, quali maschere veneziane, maschere di personaggi di fantasia, parrucche, oltre ad una serie di altri prodotti, destinati alla vendita in violazione delle prescrizioni di sicurezza e trasparenza a tutela del consumatore. Gli articoli sono risultati potenzialmente pericolosi poiché gli acquirenti, indossandoli, sarebbero stati esposti al rischio di contrarre infezioni cutanee e/o altre malattie dermatologiche. I legali rappresentanti delle società coinvolte sono stati denunciati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi