Cosenza

Il sindaco rimane in sella

Nulla di fatto ieri pomeriggio per i consiglieri comunali e i dirigenti di partito che hanno provato a mandare a casa Occhiuto. Non è arrivato, come previsto, il sostegno dei consiglieri che fanno riferimento a Ennio Morrone

mario occhiuto

L’ennesimo tentativo di promuovere una mozione di sfiducia contro il sindaco Mario Occhiuto è fallito miseramente, ieri pomeriggio, al momento della conta dei sottoscrittori. Tre consiglieri di centrodestra, convocati in un albergo cittadino per firmare, non hanno accettato di partecipare alla “congiura”. Si tratta di: Luca Morrone, presidente del Consiglio comunale; Fabio Falcone e Francesco Spadafora. Il tentativo di far sciogliere l’assemblea municipale a pochi mesi dalle elezioni per indebolire mediaticamente e politicamente il primo cittadino non è, insomma, andato in porto. Nessun commento da parte di Occhiuto che è rimasto a lavorare a Palazzo dei Bruzi. Il documento di sfiducia era già stato compilato e i promotori apparivano certi di poterlo ufficialmente inoltrare nella sede comunale dopo una formale presa d’atto notarile. Così non è stato. Il centrosinistra, adesso, dovrà ricompattarsi e avviare le procedure per l’indizione delle Primarie di coalizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi