CETRARO

Omicidio Giordanelli, indagini su vita privata e professionale

I carabinieri provano a dare una risposta ad un omicidio che sembra inspiegabile.

Omicidio Giordanelli, indagini su vita privata e professionale

Puntano sulla vita privata e professionale le prime indagini dei carabinieri per cercare di trovare una chiave di lettura sull'omicidio di Anna Giordanelli, il medico di base di 53 anni, uccisa ieri a Cetraro mentre stava facendo jogging. Un delitto che si presenta al momento inspiegabile. La donna, infatti, sposata con un dipendente comunale e madre di tre figli, era stimata sia come persona che come professionista e non aveva ombre sul suo passato. Per questo gli investigatori, che non escludono alcuna ipotesi, hanno iniziato a lavorare sulla sfera privata e professionale della vittima per verificare se negli ultimi tempi possa avere avuto un problema con qualcuno che possa essere all'origine dell'omicidio. La donna è stata uccisa con un colpo alla testa sferrato con un corpo contundente. Sul cadavere non sono stati riscontrati altri segni di violenza né ferite da difesa, quasi che sia stata colta di sorpresa dal suo assassino. Modalità che sono all'attenzione dei carabinieri della Compagnia di Paola e di quelli del Reparto operativo di Cosenza. I militari, stanno effettuando una vasta ricerca nella speranza di ritrovare l'oggetto usato per il delitto che potrebbe fornire preziose indicazioni sull'autore.( A.A.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi