Nel Cosentino

Aveva in auto mezzo chilo di “coca”

Fermato allo svincolo A3 di Tarsia dai poliziotti del commissariato di Castrovillari. Arrestato il quarantasettenne Carmine Barca di Oppido Mamertina

Aveva in auto mezzo chilo di “coca”

Sequestrato mezzo chilo di coca ed arrestato, con l’accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti, un uomo di Oppido Mamertina, Carmine Barca, 47 anni. Gli uomini del Commissariato ieri pomeriggio hanno agganciato la Panda del quarantasettenne non appena uscita dall’A3 Salerno Reggio Calabria, nei pressi dello svincolo di Tarsia. Il pedinamento, giunto a seguito di particolare attività investigativa, è durato pochi chilometri: giusto il tempo di arrivare a Cammarata, vale a dire dove il Barca si è incontrato brevemente con un uomo di Castrovillari, G.G., 49 anni. Siamo nei pressi di una villa e del rettifilo che collega la città del Pollino al centro direzionale. Tutto è durato pochi secondi. Gli stessi utilizzati dagli uomini della Polizia per bloccare le persone ed avviare le perquisizioni di rito. L’attenzione si è subito concentrata sul mezzo dell’uomo di Oppido. Un facile controllo ha permesso di rinvenire, nel bocchettone del sistema di riscaldamento dei piedi, proprio vicino la leva del cambio, una confezione contenente 500 grammi di coca purissima conservata in una bustina di cellophane.

Tutti i dettagli nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi