Amantea

Pizzeria distrutta da un incendio

Potrebbe essere stato un corto circuito a provocare il rogo che, in poco meno di un’ora, ha distrutto l’attività commerciale situata sul lungomare. Amantea in piazza per solidarietà

Pizzeria distrutta da un incendio

Probabile incendio di natura accidentale. Se l’ipotesi dei vigili del fuoco sembra allontanare, almeno per il momento, lo spettro della criminalità organizzata e del racket legato alle estorsioni, rimane la disperazione di chi, in pochi minuti, ha visto dissolversi il frutto del proprio lavoro. Ad Amantea le fiamme hanno colpito di nuovo: con una crudeltà che non ha lasciato scampo alcuno. Erano all’incirca le 4, tra la notte di sabato e domenica, una sera dal freddo pungente, con i locali e i ristoranti che hanno lavorato con continuità, garantendo accoglienza e calore. Lo stesso ha fatto il titolare della pizzeria “Da Maurizio”. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto. Potrebbe essere stato un corto circuito a provocare il rogo che, in poco meno di un’ora, ha distrutto l’attività commerciale situata sul lungomare.

La struttura della pizzeria, un gazebo coperto composto soprattutto da legno, vetro e plastica, ha agevolato le fiamme. La chiamata di soccorso alla delegazione dei vigili del fuoco guidati dal caposquadra Francesco Boccio è arrivata alle 4.32. Sul posto, in questo frangente, si sono recati i carabinieri della stazione di Amantea, guidati dal comandante Tommaso Cerza e coordinati dal capitano Antonio Villano della Compagnia di Paola, e i volontari del gruppo comunale di protezione civile, diretti da Salvatore Socievole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi