Secondo anniversario

La mamma di Cocò: il mondo ti ha dimenticato

Nel giorno del secondo anniversario dell’efferato omicidio di Cassano Antonia Iannicelli non si dà pace

La mamma di Cocò: il mondo ti ha dimenticato

A due anni di distanza dall’omicidio del piccolo Cocò Campolongo, il bambino di 3 anni ucciso e bruciato con il nonno, la mamma del piccolo Antonia Iannicelli, in una lettera inviata al leader del movimento Diritti civili, Franco Corbelli, grida tutto il suo dolore ed afferma che «il mondo si è dimenticato di te, dell’atrocità che hai subito due anni fa, ma io no, il cuore di mamma non si rassegnerà mai».

Corbelli, che ricorda il piccolo Cocò con «commozione e sofferenza», ha deciso di diffondere oggi, nel giorno del secondo anniversario dell’omicidio, il contenuto della lettera ricevuta nei giorni scorsi da Antonia Iannicelli.

«Mai avrei pensato - afferma la donna - di perderti così presto e in modo così atroce che non mi dà pace. Gli anni passano e il pensiero di te non mi abbandona mai. Il mio cuore continua a sanguinare e la tua assenza non sarà mai colmata. Troverò pace soltanto quando la mia anima sarà con te, figlio mio, in cielo, tra le nuvole».

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi