Nel Cosentino

“Strada della morte”, commissione d’inchiesta

L’associazione “Basta vittime sulla strada Statale 106” chiede una commissione d'inchiesta sulla cosiddetta “strada della morte”.

“Strada della morte”, commissione d’inchiesta

La richiesta è stata formalmente comunicata al presidente della Camera Laura Boldrini, al collega del Senato Pietro Grasso, al presidente del Consiglio Matteo Renzi e a tutti i parlamentari e consiglieri regionali calabresi. La decisione si è resa necessaria - afferma il presidente dell’Associazione, Fabio Puhliese - «perchè la Statale 106 dal 1996 ad oggi ha visto più di seicento vittime e migliaia di sinistri e di feriti e gli utenti della strada  in Calabria vivono quotidianamente in uno stato di forte pericolo a causa del completo abbandono e della mancanza di manutenzione della strada, oltre al degrado del manto stradale e degli accessi – spesso abusivi – che mettono a rischio la vita degli automobilisti e dei cittadini non automobilisti.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi