Acqua

Bollette da capogiro, utenti in rivolta

Bollette da capogiro, utenti in rivolta

Lunghe code e gente spazientita, oltre che indignata, ieri mattina al secondo piano di Palazzo Ferrari. Gli uffici tributi del Comune sono stati letteralmente presi d’assalto da centinaia di utenti che nello scorso mese si sono visti recapitare fatture di consumo dell’acqua completamente errate, insieme al pagamento della Tari e degli accertamenti dell’Imu riferitei a anni 2011-2012 e 2013.

In alcuni casi l’importo delle bollette dell’acqua pare sia stato stato aumentato del 150%. Un vero e proprio salasso che ha portato svariate persone in processione presso gli uffici comunali per risolvere l’inconveniente.

In realtà nel mese di dicembre gli uffici preposti del Municipio hanno inviato a migliaia di cittadini delle bollette di conguaglio per i consumi idrici relativi all’anno 2015.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi