Delitto Avato

Il sicario avvertito con un sms

Misura cautelare in carcere per il presunto mandante dell’omicidio del muratore di San Cosmo. Per uccidere Carmine Avato nessuna ricompensa: solo un rimborso spese

Il sicario avvertito con un sms

Emessa una misura cautelare in carcere per Salvatore Buffone, 31 anni, ritenuto il mandante dell’omicidio del cognato Carmine Avato, avvenuto a San Cosmo Albanese il 14 novembre scorso. Questa la decisione del gip di Castrovillari dopo che ieri si è tenuto l’interrogatorio di garanzia dell’esecutore materiale, reo confesso, Cristian Dulan 30 anni, nonché l’udienza di convalida del fermo nei confronti dello stesso Buffone che si è avvalso della facoltà di non rispondere. I difensori del presunto mandante, gli avvocati Massimiliano Coppa e Chiara Penna, hanno già annunciato che faranno ricorso avverso alla decisione del giudice, mentre affiorano altri particolari riguardo ad un omicidio il cui movente sembra essere legato ai dissidi tra la vittima e la moglie, ormai separati di fatto e che dovevano comparire in tribunale per l’udienza di separazione fissata due giorni dopo il delitto.

L'approfondimento nell'edizione della Gazzetta del Sud in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi