Cosenza

Salma riesumata per nuovi accertamenti

La procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta sulla morte di Pino Vuono, stimato penalista spirato il giorno di Natale in ospedale.

ospedale generico

Il professionista aveva 58 anni e da tempo soffriva d’una patrologia oncologica che nei giorni immediatamente prima del 25 dicembre lo aveva portato in sala operatoria per un intervento chirurgico mirato ad asportare la parte malata con la speranza che il paziente potesse cavarsela. Ma qualcosa è andato storto, o probabilmente la malattia aveva fatto ormai troppi danni. Tant’è che nei giorni successivi all’operazione il cuore dell’avvocato Vuono ha smesso di battere.

L'approfondimento nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi