Cosenza

Anziana gravemente malata lasciata 2 giorni su una barella

Il calvario d’una pensionata 89enne in pronto soccorso. Un medico avrebbe pure voluto far dimettere la paziente I familiari: sarebbe morta se l’avessimo portata a casa

Anziana gravemente malata lasciata 2 giorni su una barella

S’è sentito dire «tua madre cade sempre perché non sa più camminare» dalla persona che avrebbe dovuto vigilare sulla sicurezza dell’anziana madre. Una frase che ferisce, a maggior ragione dopo aver scoperto per vie traverse che quella donna un tempo forte e rigorosa è cascata per ben due volte nella struttura in cui dovrebbe invece essere accudita giorno e notte. Non è purtroppo un caso isolato, a maggior ragione alle nostre latitudini, la mancanza di tatto vissuta sulla propria pelle da un cosentino alle prese coi gravi problemi di salute della madre di 89 anni. Perché sono comprensibili le difficoltà di chi opera in corsia spesso in condizioni proibitive, ma non si possono tollerare rispostacce del genere alla sofferenza della gente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi