Cosenza

Ventimila lavoratori senza paga

La Regione non ha erogato i fondi per le strutture del terzo settore. Da oggi parte il conto alla rovescia per salvare Emanuele De Bonis

Ventimila lavoratori senza paga

La speranza dei ventimila lavoratori del terzo settore è morta davanti al presepe ed stata seppellita ai piedi dell’albero di Natale.

Neanche un centesimo è transitato, dalla Regione, nelle casse delle onlus del disagio. L’assestamento del bilancio, varato all’inizio del mese dalla giunta Oliverio, aveva acceso, insieme alle luminarie natalizie, i riflettori sulle aspettative d’una moltitudine che da un anno e mezzo spacca il capello in quattro e a volte anche in sei per arrivare alla fine del mese. Le strutture d’assistenza, e dio conseguenza i dipendenti, non ricevono gli emolumenti dal giugno dello scorso anno e nessuno ha alzato un dito per risolvere quest’inefficienza, questa distrazione del governo regionale. Quei lavoratori contano qualcosa solo quando si trovano nell’imminenza d’entrare nella cabina elettorale: poi a dimenticarsene ci si mette niente.

L'approfondimento nell'edizione della Gazzetta del Sud in edicola 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi