Cosenza

Portone del “Della Valle” avvolto da fiamme dolose

Dubbi sulla reale matrice dell’incendio. Non viene esclusa alcuna pista dall’atto di puro vandalismo all’intimidazione

Portone del “Della Valle” avvolto da fiamme dolose

 L’inquietante episodio notturno ha suscitato più d’un dubbio sulla sua reale matrice. Le ipotesi sulla natura del gesto sono del resto differenti e variegate: si è trattato di un atto di puro e semplice vandalismo, magari messo a segno da qualche ragazzo un po’ troppo su di giri? Oppure c’è dell’altro? Ad esempio un’intimidazione, non si capisce bene contro chi o che cosa? Un ulteriore interrogativo è legato all’ondata di furti che, dall’inizio dell’anno scolastico, s’è abbattuta su gran parte degli istituti cittadini. I piromani erano forse ladri che, scoprendo dietro a quella porta poco o nulla da arraffare, hanno deciso di “vendicarsi” appiccando il rogo? Quello dei furti nelle scuole bruzie, col passare dei mesi, sta comunque diventando un problema sempre più sentito. Tra gli ultimi istituti presi di mira c’è il liceo classico Bernardino Telesio, ma non sono mancati raid nella centralissima scuola di piazza Zumbini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi