Villa e Cosenza

Bloccati imbarchi e svincolo A3

Monta la protesta di Cgil, Cisl e Uil contro la legge di stabilità: bloccati gli imbarchi a Villa San Giovanni e lo svincolo autostradale di Cosenza Nord dell'Autostrada Salerno-Reggio

caronte

Gli imbarchi dei traghetti per la Sicilia di Villa San Giovanni sono stati bloccati dai manifestanti che partecipato alla mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil contro la Legge di Stabilità. A Crotone è stata occupata, invece, la strada statale 106. A Cosenza Nord era già stato occupato lo svincolo Autostrada A3.

Lo svincolo autostradale di Cosenza Nord dell'Autostrada Salerno - Reggio Calabria è stato occupato nel corso della manifestazione di protesta organizzata da Cgil, Cisl e Uil contro la Legge di Stabilità. La protesta sta creando numerosi disagi alla circolazione stradale. La situazione è monitorata da polizia e carabinieri. Cgil, Cisl e Uil chiedono "che vengano recuperati i 30 milioni sulla forestazione, così come l'assegnazione delle risorse, anche per il 2016, per la contrattualizzazione degli Lsu e Lpu". Alla base della protesta c'è anche la richiesta di un "Piano di politiche attive per il lavoro che consenta la ricollocazione produttiva dei lavoratori del bacino degli ammortizzatori sociali".

I sindacati, inoltre, chiedono il rilancio del porto di Gioia Tauro. "Rivolgiamo - affermano i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil - un forte appello alla delegazione parlamentare calabrese e al Governo regionale affinché nella Legge di stabilità venga recuperata l'attenzione nei confronti della Calabria che finora è mancata". Cgil, Cisl e Uil della Calabria preannunciano "fin da ora che se non perverranno risposte e soluzioni positive, le iniziative di mobilitazione proseguiranno non escludendo una mobilitazione generale dell'intera Calabria nei prossimi giorni". (A.A.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi