Cosenza

Bancario si uccide
sulla Salerno-Reggio

Si è lanciato da un viadotto ad Altilia. Il professionista era di San Sosti ma lavorava a Cosenza

Bancario si uccidesulla Salerno-Reggio

 In una mattina fredda e umida di metà novembre, un uomo, un funzionario di banca, in servizio a Cosenza, originario di San Sosti, di 58 anni, in una piazzola di sosta della Salerno-Reggio Calabria, nei pressi dello svincolo per Altilia, ha dato seguito al suo insano progetto. Un progetto di morte premeditato da chissà quanto tempo. Intorno alle 10 è arrivato in quell’area di parcheggio col suo mezzo, è sceso, ha dato un ultimo sguardo a quel mondo che aveva deciso di lasciare prematuramente, e, quindi, ha fatto quello che aveva immaginato di fare: si è lanciato nel vuoto dal vicino viadotto. Il 58enne, molto stimato in paese (come ci informa il nostro Alessandro Amodio), ha fatto calare così il sipario sulla sua vita. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Lamezia e i carabinieri della Compagnia di Rogliano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi