Pedace (Cs)

Dipendenti comunali
arrestati per
assenteismo

Facevano spese in orario d'ufficio e dopo accurate indagini iniziate a gennaio sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Rogliano.

Carabinieri

Operazione dei carabinieri della Compagnia di Rogliano per l'esecuzione di 11 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di dipendenti del Comune di Pedace accusati di truffa aggravata perché assenteisti. Dalle indagini, iniziate a gennaio, è emerso che gli indagati, alcuni a tempo indeterminato e altri Lsu, uscivano dal lavoro per fare la spesa ed entravano in ufficio a orari a loro piacere perché uno timbrava per tutti.

Questi i nomi dei dipendenti del Comune di Pedace arrestati dai carabinieri per assenteismo: Luigina Curcio, di 40 anni, responsabile ufficio finanziario; Licia Dora Scarcello (41), impiegata ufficio ragioneria; Gianfranco Faraca (58), responsabile ufficio polizia municipale; Valentina Faraca (63), impiegata ufficio servizi sociali; Salvatore Manieri (61), custode del cimitero; Costantino Basile (63), operatore ecologico; Vincenzo Greco (49), e Mario Oliverio (48 anni), ausiliari del traffico, e Liliana Talarico (36), Dino Mario Altomare (43), e Gina Piraine (48), lavoratori socialmente utili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi