Cosenza

Chiuso centro
massaggi cinese

Gli agenti della Squadra Mobile e della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Cosenza, hanno chiuso il centro Baihe. Dai controlli effettuati l’attività è risultata sprovvista di qualsiasi tipo di licenza o autorizzazione

centro massaggi cinese cosenza

Chiuso un centro massaggi cinese a Cosenza. Nel corso delle attività mirate di controllo  rientranti  nel “Progetto Dragone”, volto ad identificare persone di nazionalità cinese che hanno attività commerciali nelle varie province italiane,  gli agenti della  Squadra Mobile e della Divisione  Polizia Amministrativa e Sociale della Questura  di Cosenza, hanno chiuso il centro Baihe, nel centro della città dei bruzi, gestito da WANG Hongjiao, nata a Zhejiang ( Cina), 34 anni, residente  nella provincia di Catanzaro, madomiciliata Cosenza, con regolare documento di soggiorno. Dai controlli effettuati l’attività è   risultata sprovvista di qualsiasi tipo di licenza o autorizzazione.

All’interno dei locali gli agenti hanno rintracciato due uomini  di nazionalità cinese risultati  clandestini. Dopo le formalità di rito, sono state attivate le procedure di espulsione immediata dal territorio Italiano  mentre la  WANG Hongjiao  è stata denunciata a piede libero all’Autorità Giudiziaria per favoreggiamento della clandestinità

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi