cassano allo jonio-sibari

Il sindaco scrive
la ricetta per il turismo

Gianni Papasso, ha preso carta e penna e ha formulato le sue richieste di aiuto alle varie istituzioni a cominciare dal Prefetto e dal questore di Cosenza ha cui ha sollecitato l’istituzione di un posto di polizia estiva a Marina di Sibari, noto centro turistico già preso d’assalto da turisti e vacanzieri. All'ASP di Cosenza ha chiesto l’istituzione di un posto di guardia medica estiva nel villaggio di contrada Salicette

sibari

Per migliorare l’offerta turistica in Calabria è necessario potenziare i servizi. Partendo da tale premessa il sindaco di Cassano allo Jonio, Gianni Papasso, ha preso carta e penna e ha formulato le sue richieste di aiuto alle varie istituzioni a cominciare dal Prefetto e dal questore di Cosenza ha cui ha sollecitato l’istituzione di un posto di polizia estiva a Marina di Sibari, noto centro turistico già preso d’assalto da turisti e vacanzieri. Un posto di polizia calmierebbe i fenomeni di micro e macro criminalita. Poi una missiva al direttore generale dell’ASP di Cosenza per chiedere l’istituzione di un posto di guardia medica estiva nel villaggio di contrada Salicette, sempre nella zona di Sibari per assicurare un primo intervento in caso di necessità ai tanti turisti presenti. Infine, sempre all’ASP il primo cittadino ha sollecitato la  disinfestazione “Tutto il vasto territorio – ha scritto il sindaco nella missiva – versa in precarie condizioni igienico-sanitarie, con costante stato di pericolo per la salute pubblica. Soprattutto, la zona costiera di Sibari, ove insistono villaggi che, in questo periodo, accolgono numerosi turisti e villeggianti, è invasa da zanzare e insetti di varia natura”. Oltre alla disinfezione, il sindaco Papasso ha chiesto anche la derattizzazione del territorio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi