Cosenza

Sgombero Cgil, niente
intesa con la Regione

I segretari calabrese e cosentino della sigla confederale hanno dialogato pacatamente con l’assessore Giacomo Mancini ma l’accordo è lontano. L’ente, che vuole lo stabile per uffici e una sede di rappresentanza, ha proposto al sindacato Vaglio Lise.

Sgombero Cgil, niente 
intesa con la Regione

La camera del lavoro provinciale della Cgil resta nella storica sede di Piazza della Vittoria nonostante lo sgombero ordinato dal tribunale di Cosenza in seguito a un’azione giudiziaria aperta per morosità dalla Regione che è proprietaria dello stabile. Negli ultimi anni gli affitti non pagati sono stati versati, ma Palazzo Alemanni vuole comunque
tornare proprietario della struttura poiché pensa di realizzarvi la sede istituzionale che in città non ha, oltre a trasferire nelle centinaia di metri quadri dei suoi tre piani alcuni degli uffici che sono sparpagliati per la città, quasi tutti ospitati in stabili in fitto, che perciò ogni mese pesano sul bilancio regionale. Venerdì l’assessore regionale al Bilancio,
Giacomo Mancini, ha incontrato i segretari regionale e provinciale della Cgil per cercare una soluzione alla vertenza. La Regione ha offerto altri locali ma il sindacato ha risposto con una proposta d’acquisto dello stabile di Piazza della Vittoria. L’accordo, in sostanza, appare lontano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi