corigliano

Marcia pro ospedale della Sibaritide

I sindacati chiedono al Governo nazionale l'immediata firma del decreto di proroga dei poteri Commissariali per consentire di riprendere le procedure per la realizzazione dell'ospedale e al Governo regionale di completare le procedure relative all'avvio della cantierizzazione

comune di Corigliano

"Il territorio è stanco di attendere e chiede la realizzazione del nuovo ospedale". E' lo slogan di Cgil, Cisl e Uil promotori della marcia di questa mattina in contrada Insiti, a Corigliano Calabro, nella zona dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale della Sibaritide. A distanza di cinque anni dall'approvazione del progetto, è stato rilevato, non sono ancora iniziati i lavori e sta per scadere la gara d'appalto che ha visto partecipare ben quattro imprese pronte a realizzare l'opera. Alla marcia erano presenti cittadini, rappresentanti sindacali regionali e provinciali, rappresentanti istituzionali a vari livelli, i sindaci del comprensorio e rappresentanti della Chiesa. I sindacati chiedono al Governo nazionale l'immediata firma del decreto di proroga dei poteri Commissariali per consentire di riprendere le procedure per la realizzazione dell'ospedale e al Governo regionale di completare le procedure relative all'avvio della cantierizzazione. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi