chiarezza

Il Cas nel “mirino” di Crocetta

Il governatore chiede di fare luce sulla gestione trentennale del settore manutenzioni alla Technical e sullo “status” dei dipendenti. Concorde il commissario straordinario del Consorzio Gazzara

Il Cas nel “mirino” di Crocetta

I fari del governo Crocetta puntano dritto su contrada Scoppo, sede del Consorzio autostrade siciliane. Questa volta, però, l’attenzione non si concentra sul volto di chi per un periodo che ne è stata alla guida, ovvero il “ri”-confermato assessore Patrizia Valenti, ma sull’intera gestione dell’ente stesso. Il governatore, infatti, ha affermato di voler chiarire molti degli aspetti inerenti le modalità di lavoro degli ultimi anni. Ad occuparsene sarà un nuovo commissario, non ancora nominato, cui spetterà sciogliere alcuni nodi rimasti irrisolti. In particolare, Crocetta vuole capire perché da oltre trent’anni sia la società Technical (azienda veronese con sede a Patti) a gestire in proroga tutta la progettazione riguardante i lavori di manutenzione della Palermo-Messina e della Messina-Catania. Il secondo aspetto attiene invece ai i contratti dei dipendenti del Consorzio che, attualmente, godono di un contributo diverso da quello previsto per i regionali, a cuiCrocetta auspica vengano equiparati.

Questioni spinose, su cui si registra anche l’intervento del commissario straordinario del Cas, il messinese Gazzara: “Il presidente Crocetta ha ritenuto di porre alla attenzione della prima Giunta Regionale alcuni punti gestionali ed amministrativi del CAS per le cui soluzioni sono stati fissati tempi ed adempimenti certi. Le due questioni (Technical e dipendenti) – ha aggiunto - meritano interventi decisivi in modo da dare un utile impulso alle attività del Cas per un concreto rilancio dell’ente che gestisce la più significativa infrastruttura della Regione Siciliana”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi