tagli

Risparmi “strutturali”
per i quartieri

Il commissario Croce delibera l’unificazione della sede della 4 circoscrizione con il centro servizi

Risparmi “strutturali” 
per i quartieri

Riprendendo il titolo di un noto programma tv, potremmo dire “occhio alla spesa”. Nel nostro caso, però non parliamo di spesa alimentare. L’attenzione non è rivolta alla qualità, bensì alla quantità, sui cui il commissario Croce si sta mostrando particolarmente attento. Nel corso di una delle ultime sedute di giunta, infatti, l’ex-procuratore ha deliberato l’accorpamento in una sede unica, quella di via dei Mille, dei locali del centro servizi e della sede della IV circoscrizione, attualmente sita in viale Boccetta. Croce manda in soffitta l’ipotesi di trasferimento del quartiere (immaginata dall’ex-assessore Mondello) presso la sede distaccata dell’istituto Dante Alighieri, a piazza Casa Pia. Il risparmio, secondo quando ipotizzato dagli uffici comunali, sarà di circa 44 mila euro. Affinché l’accorpamento sia possibile, saranno però necessari degli interventi di adeguamento strutturale.

Rimaniamo sempre in tema di quartieri, ma ci spostiamo nel sesto, dove il consigliere Mario Biancuzzo ha chiesto al commissario Croce di attuare un progetto per consentire a tutti i cittadini stando da casa di ottenere via telematica dall’ufficio anagrafe i certificati richiesti. Secondo il rappresentante dell’Udc, tale iniziativa oltre a consentire un risparmio di tempo al cittadino, permetterebbe agli impiegati di Palazzo Zanca di essere impegnati in altri settori. Per Biancuzzo il collegamento potrebbe avvenire richiedendo una password e consentirebbe solo ed esclusivamente al titolare di essa, di collegarsi con l’amministrazione comunale per ottenere la certificazione richiesta. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi