TRISCELE

Un incontro
per decidere il futuro

Oltre ad azienda e sindacati, il prefetto Alecci convoca il Comune di Messina. Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil: “Lavoratori esasperati. Se non ci sarà una svolta alzeremo i toni della protesta”

triscele

Si terrà domani mattina, mercoledì 31 ottobre, a partire dalle ore 10.30 l’incontro in Prefettura sollecitato da lavoratori e sindacati sulla vertenza Triscele. A due mesi dalla scadenza della Cassa integrazione in deroga, lavoratori e sindacati chiedono all’azienda di aprire il confronto sul Piano industriale che, come promesso dall’AD di Triscele Francesco Faranda, avrebbe dovuto seguire il cambio di destinazione d’uso dei terreni dove sorgeva lo stabilimento. Ad oggi però, e a quasi due anni dallo stop all’attività produttiva, la Triscele non ha presentato alcun progetto che confermi la volontà di riprendere la produzione.

Oltre all’azienda e ai sindacati, il Prefetto Alecci ha convocato anche il Commissario straordinario del Comune di Messina dal momento che la vertenza riguarda la più generale situazione di crisi dei settori produttivi della città. I lavoratori che dal 24 ottobre scorso stanno manifestando davanti ai cancelli dell’ex stabilimento dio via Bonino, sono ormai esasperati e i segretari di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Messina, Giovanni Mastroeni, Salvatore Orlando e Calogero Cipriano, preannunciano che in caso domani non dovessero emergere elementi positivi, si inaspriranno inevitabilmente i toni della protesta.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400