ATM

La protesta continua
Dimesse le 2 donne
ricoverate ieri

Prosegue ad oltranza a palazzo Zanca l'azione dei lavoratori dell’atm aderenti all’orsa, uil, ugl e cub che, da lunedì scorso, non lasciano la saletta commissioni. Con loro anche le due donne che mercoledì avevano intrapreso lo sciopero della fame.

protesta atm

Continua ad oltranza a palazzo Zanca  la protesta  dei lavoratori dell’atm  aderenti all’orsa, uil, ugl e cub che, da lunedì scorso, non lasciano la saletta commissioni. Stamattina i sindacati hanno verificato  l’esistenza dei fondi deliberati ieri dal commissario Croce e cioè del milione 300mila euro per pagare una quota degli stipendi arretrati. A quanto riferito agli stessi  ancora non c’è la liquidità e quindi la disponibilità della somma slitterà di nuovo. Le due donne che due giorni fa  avevano intrapreso lo sciopero della fame, ieri pomeriggio sono state ricoverate per qualche ora all’ospedale Piemonte,   hanno ripreso a nutrirsi  e quindi hanno raggiunto  nuovamente i colleghi al municipio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400