UNICAL

Stato di agitazione
dei dipendenti

I sindacati contestano il processo di riorganizzazione del personale e parlano di "miopia" dell'amministrazione.

unical

Stato di agitazione del personale  all’UNICAL. Le segreterie di CGIL,CISL e UIL hanno deciso di ricorrere alla protesta di fronte alla chiusura del direttore generale sulla riorganizzazione delle risorse umane, finanziarie, strumentali. Secondo i sindacati manca una visione strategica complessiva. La revisione per fronteggiare la riduzione dei finanziamenti e del turn over non è stata disegnata tenendo conto delle reali esigenze, non sono stati adottati criteri oggettivi, non è stata calibrata su  un progetto culturale e scientifico . I sindacati parlano di miopia dell’amministrazione e denunciano alcune lampanti anomalie quali ad esempio la carica di prorettore  affidata al prof. Lucio Grandinetti e quella dirigenziale dell’ing. Renato Greco, entrambi in pensione.  Secondo CGIL,CISL e UIL in un momento cosi delicato in cui bisogna ridurre la spesa pubblica e limitare il conferimento di incarichi ad ex dipendenti in pensione, è quanto mai singolare che i due professionisti non pensino di rassegnare le dimissioni. Per i sindacati “questi e altri pensionati devono fare i pensionati lasciando spazio e risorse almeno a coloro che avrebbero dovuto professionalmente e culturalmente formare”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi