Assunzioni ASP

Corte dei Conti condanna
ex manager a risarcimento

Disposero l'assunzione di 76 co.co.co. gli ex managers dell'ASP condannati a pagare un risarcimento all'erario di oltre tre milioni di euro.

corte dei conti calabria

Nuovo passaggio nell’infinita vicenda delle assunzioni nell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza tra il 2008 e il 2010. Mano pesante della sezione giurisdizionale della Corte dei Conti che, accogliendo la richiesta del procuratore regionale della Calabria Cristina Astrali De Zorzi, ha condannato l’ex manager dell’ASP Franco Petramala al pagamento, quale risarcimento all’erario,  di tre milioni e 100 mila euro per la trasformazione di 76 rapporti di collaborazione, coordinata e continuativa, avviate nel 2000,  in assunzioni a tempo indeterminato. Chiamati a pagare insieme all’ex dg anche gli ex direttori sanitario, Antonello Scalzo, e amministrativo, Daniele Belluscio, che dovranno versare un milione ciascuno. Secondo i giudici la procedura sarebbe stata illegittima perchè non sarebbe stato espletato concorso pubblico. Il danno  sarebbe stato quantificato in 14,5 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi